House of Marley sta cercando di conquistare il mercato sostenibile delle cuffie
CasaCasa > Blog > House of Marley sta cercando di conquistare il mercato sostenibile delle cuffie

House of Marley sta cercando di conquistare il mercato sostenibile delle cuffie

Jul 15, 2023

Negli anni '90 sorsero una serie di nuove società audio, sperando di rosicchiare la quota di mercato di Sony e Bose: Skullcandy nel 2003, Beats By Dre nel 2006, Sol Republic nel 2010. Sebbene possano variare leggermente in termini di qualità e pesantezza dei bassi, la maggior parte delle cuffie di allora e di oggi sono realizzate nello stesso modo poco rispettoso dell'ambiente: con plastica vergine stampata a iniezione, incollata insieme con adesivi tossici, avvolta in altra plastica, utilizzata per un paio d'anni e poi gettata in una discarica per fare spazio all'aggiornamento.

Quando nel 2010 il guru dell'elettronica Alon Kaufman di HoMedics si è rivolto ai rampolli della leggenda del reggae Bob Marley chiedendogli di associare il nome della famiglia a un'altra impresa di cuffie e altoparlanti, l'idea era di fare le cose in modo diverso. Sostenibile.

Il figlio di Marley, Rohan Marley, fu d'accordo, nacque House of Marley e tutto ciò che l'azienda produce è realizzato pensando al pianeta. Ciò include l’utilizzo di legno certificato dal Forest Stewardship Council, alluminio riciclato, silicone proveniente da rifiuti post-consumo e tessuto riciclato composto da cotone organico e canapa al posto della plastica e di impiallacciature di legno economiche, ove possibile.

"È tutta una questione di Terra, di come la trattiamo", afferma Marley, cofondatore dell'azienda, in un video prodotto dall'azienda. “Ciò che diamo alla terra è ciò che la Terra fornirà a te. Stiamo cercando di trovare materiali che siano durevoli, che possano durare tutta la vita”.

Sostenibilità significa migliore qualità del suono, afferma Cody Brooner, responsabile del prodotto. Materiali come il bambù “sono ottimi isolanti per il suono”, afferma.

“Camminando lungo il corridoio di Best Buy o Target, è un mare di uniformità: molto nero e grigio, dice Brooner. “Vogliamo essere diversi, non solo nel design e nei materiali, ma anche nel nostro approccio all’intero settore. È difficile essere un'azienda di elettronica di consumo di beni durevoli con questa mentalità. Ma ovunque i materiali e la tecnologia lo consentano, cercheremo di introdurre un nuovo approccio al modo in cui facciamo le cose, per continuare a spingerlo avanti”.

L'OGGETTO

Il giradischi wireless Stir It Up si collega a qualsiasi altoparlante abilitato Bluetooth, nonché tramite uscita RCA e jack per cuffie da 3,5 mm. Dispone inoltre di un preamplificatore con interruttore integrato e può essere collegato tramite USB a un computer per convertire i record in file digitali. Il giradischi è realizzato con una solida base in bambù e un piatto in lega di alluminio riciclabile. I lati e il fondo non sono di plastica ma sono realizzati con materiali di recupero e riciclati. Anche il tappetino antiscivolo è realizzato con un mix di plastica riciclata e gomma. La copertura antipolvere è di canapa.

A luglio, la società ha lanciato le cuffie con frequenza di vibrazione positiva e gli auricolari True Wireless Champion 2. Entrambi sono confezionati in imballaggi riciclabili realizzati in fibra di carta. Le cuffie bluetooth over-ear offrono fino a 34 ore di ascolto e sono realizzate con legno certificato FSC, alluminio riciclabile e tessuto sostenibile. Gli auricolari funzionano per 35 ore e sono realizzati con un composito di fibra di legno naturale e il materiale siliconico sostenibile dell'azienda.

IL PREZZO

Il giradischi wireless Stir It Up con Bluetooth costa 249 dollari. Un'opzione cablata costa US $ 199 e può essere fornita in bundle con l'altoparlante Bluetooth Get Together 2 XL per US $ 579. Le cuffie costano 99 dollari, gli auricolari 89 dollari.

COSA C'È DI BUONO

Il bambù non richiede fertilizzanti o pesticidi e si rigenera rapidamente dalle proprie radici. Inoltre, è più resistente di altri legni. Il tessuto, che l'azienda chiama Rewind, è tessuto da una miscela di cotone organico, canapa di recupero e polietilene tereftalato riciclato. Il silicone utilizzato dall'azienda si chiama Regrind. È realizzato recuperando e riciclando gli scarti di silicone post-processo e post-consumo che altrimenti verrebbero buttati via. L'alluminio utilizzato è riciclabile e l'imballaggio è riciclabile al 100% e privo di plastica.

Oltre a costruire i suoi prodotti con materiali sostenibili, House of Marley ha collaborato con One Tree Planted, che ha portato a quasi 500.000 alberi piantati fino ad oggi in Indonesia, Columbia Britannica, Florida e California.